Poppate serali

Rientrano tra i motivi per cui spesso viene introdotta l’aggiunta, infatti tipicamente la prima aggiunta è serale. Vediamo cosa sono le poppate serali, dette a “grappolo” perchè una attaccata all’altra e sembrano non finire mai, che funzione hanno e come conviverci senza ricorrere all’aggiunta.

Succede che dal tardo pomeriggio sera il neonato chieda di poppare in continuazione, se messo giù si agita o piange e non cade nel sonno ristoratore come ci aspetteremmo. Perchè? Per una serie di motivi:

  1. il bambino farà il pieno di latte grasso (ricordiamo che la sera il latte è presente in minor quantità rispetto alla mattina ma ha una composizione molto diversa e contiene una percentuale molto più alta di grassi) così, a volte, riesce a fare una dormita più lunga che non di giorno (molti bambini mantengono comunque gli stessi ritmi del giorno)
  2. la suzione ha altre funzioni oltre a quella nutritiva! Il bambino attraverso la poppata scarica la tensione accumulata durante il giorno (ottima prevenzione l’uso della fascia portabebè!)
  3. il latte materno contiene sostanze che riducono il dolore. Spesso i bambini alla sera soffrono di coliche, ecco che le poppate aiutano sia a prevenirle, grazie al potere rilassante dato che una delle cause scatenanti sembra essere la tensione accumulata durante il giorno, sia a diminuirne l’intensità grazie al potere antidolorifico delle sostanze presenti nel latte
  4. infine la sera e la notte, per il cucciolo d’uomo all’alba dei tempi, erano momenti molto particolari in cui era meglio stare vicini (non solo per i cuccioli, anche per gli adulti). Infatti all’imbrunire i predatori si facevano più attivi e la specie umana era più a rischio. Forse i nostri bambini hanno ancora questo orologio biologico? Sembra proprio di sì, come dimostrano anche i molti risvegli notturni per chiedere la vicinanza della madre che nutre e protegge.

La mamma che non è a conoscenza di questo processo fisiologico, e dei punti sopra elencati, potrebbe pensare di non avere abbastanza latte o che il suo latte non sia buono o sufficientemente nutriente, magari queste stesse cose potrebbero venirle dette da chi le sta accanto.

Offrendo un biberon al bambino si potrebbe credere di avere la conferma visto che spesso il latte artificiale da torpore dopo la poppata (come noi quando mangiamo troppo e abbiamo l’abbiocco post-prandiale).

Allo stesso modo la mamma di un bambino che sta crescendo bene ma prende l’aggiunta serale potrebbe decidere che è un buon investimento passare qualche mezz’ora in più sul divano (magari leggendo un bel libro o raccontando una favola al fratellino maggiore se c’è) e cercare di togliere l’aggiunta, consapevoli che il bisogno di succhiare del neonato alla sera ha altri motivi che non quelli alimentari.

Lascia un commento